6 ottimi consigli per nominare la tua startup e trovare un buon nome di dominio

La scelta del nome giusto per l’avvio è così importante per molte ragioni. Quando gli sforzi di denominazione e branding hanno esito positivo, trarrai beneficio da enormi profitti in termini di riconoscimento. In effetti, il 77% delle persone fa riferimento a un particolare articolo con il rispettivo marchio: Crock-Pot, Chapstick, Kleenex, Sharpie e Tupperware sono nomi così ampiamente riconoscibili da rappresentare un’intera gamma di prodotti.

Quindi, cosa serve per rendere il tuo nome di avvio così popolare e potente?

Ci sono molte cose da considerare quando si determina il nome della tua azienda. Rilevanza, brevità e attrattiva sono probabilmente tre dei più importanti elementi essenziali. Se non sei sicuro di come iniziare a nominare la tua attività, ecco alcuni dei passaggi da seguire nella ricerca dell’ispirazione.

Stare lontano da nomi e frasi contorti

Le parole difficili da pronunciare e difficili da pronunciare possono sembrare in qualche modo sofisticate ma sono tutt’altro che una buona scelta per scopi di branding. Basta pensarci – alcuni dei nomi più memorabili là fuori sono brevi e dolci – Apple, Facebook, Coca-Cola, Amazon, Intel, Cisco, Pepsi, Pampers, Nescafe, Gucci, per citarne alcuni.

Un buon nome è facile da dire e facile da pronunciare. Ciò è particolarmente importante per le aziende che vogliono rendere le loro attività reperibili online (e chi non vorrebbe farlo?).

Renderlo pertinente e accattivante

Anche se cerchi una parola completamente inventata o una variazione inesistente di una parola reale, dovresti perseguire la pertinenza del settore e la cattività.I marchi spesso provocano associazioni specifiche a causa di ciò che sembrano. Tieni presente questo fatto quando consideri il titolo giusto per la tua startup.

SaleSmarts è un eccellente esempio di titolo aziendale che raggiunge entrambi gli obiettivi. È accattivante ed è anche incredibilmente rilevante per il settore in cui opera l’azienda: formazione alla vendita e servizi di consulenza.

SnapCrowd è un altro esempio interessante. Riesci a indovinare esattamente cosa fa l’azienda? Se la tua ipotesi è un social network incentrato sulla fotografia, hai ragione al 100%.

Ci sono così tanti altri esempi eccellenti che portano al tavolo sia cattività che rilevanza: Burger King, Hotmail, Sharp, Composey, Groupon, ecc.

Pensa alla tua presenza online

Se la tua startup non è rappresentata correttamente online, è come se la tua azienda non esistesse. Un’azienda che deve ancora selezionare il marchio giusto dovrebbe assolutamente tenere presente la presenza online e la cordialità dei motori di ricerca. In effetti, puoi iniziare la tua ricerca viceversa.

Uno strumento come InstantDomains.com ti consente di inserire la tua idea e verificare immediatamente la disponibilità del dominio. Puoi anche trovare nomi premium in vendita e alternative utili, nel caso in cui il nome sia già stato preso. Diciamo che lancerai una startup che crea smalti innovativi e vegani. Immettendo Veggie Nails nella ricerca di InstantDomains, vedrai se il .com e tutti gli altri TLD sono disponibili o registrati.

In tal caso, otterrai modifiche e suggerimenti alternativi in ​​base alla query di ricerca originale. Una delle varianti offerte qui è Veggie Nails Allure. È bello, sembra super femminile ed è disponibile al 100%. Quindi, se inizi a fare prima la ricerca del nome di dominio, puoi effettivamente mettere a punto il concetto del titolo originale.

Dirlo a voce alta

Sulla carta, il nome commerciale scelto per la tua startup potrebbe essere la cosa più bella di sempre.Quando pronunci la parola o la frase ad alta voce, tuttavia, potresti giungere a una conclusione completamente diversa. Assicurati che la parola sia facile da dire e che non sembri qualcosa che non vorresti associare al tuo marchio. In effetti, alcuni dei marchi più famosi là fuori sono colpevoli di non fare questo controllo.

Ecco un elenco di marchi famosi che probabilmente hai detto male. Se pensi di sapere come dire Nutella, Lidl e Adidas, ripensaci. Generare confusione non è una buona cosa per una startup che si sta costruendo come marchio. Pertanto, mantieni la scelta del nome semplice e riconoscibile per il rispettivo pubblico a cui ti rivolgi.

Effettua una ricerca sui marchi

Mentre esaminare le questioni legali non è l’aspetto più creativo della denominazione della tua attività, questo è uno degli elementi essenziali che devi affrontare se vuoi evitare problemi legali in futuro.

Indipendentemente dalla tua posizione e dalla competizione diretta con cui stai competendo, ci sono alcune parole e frasi che non puoi includere nel titolo.

Qui le cose possono diventare un po ‘confuse perché esistono alcune eccezioni e in questi casi, sarai libero di utilizzare il marchio di qualcun altro in associazione con la tua attività. Le regole e i requisiti, tuttavia, variano da un paese all’altro (e anche a livello statale se vivi in ​​una particolare parte degli Stati Uniti).

Per i migliori risultati, parla con un avvocato della registrazione di un marchio specifico. In seguito, puoi anche prendere in considerazione la denominazione commerciale della frase per proteggere l’identità del tuo marchio.

Assicurati che il nome rappresenti la tua attività

Questo è il titolo in cui opererà la tua impresa durante ogni singolo giorno dell’esistenza dell’azienda.

Pertanto, uno degli elementi essenziali finali che dovrai esaminare è assicurarti di essere personalmente soddisfatto del nome selezionato. Un buon nome di avvio rappresenta la tua attività e tutto ciò che rappresenta. È un vero riflesso dei valori e delle convinzioni fondamentali che rendono speciale quel particolare concetto. Può essere difficile impacchettare una parola o una frase con così tanto significato. Tuttavia, il titolo deve essere rappresentativo dello spirito del marchio: giovane, innovativo, sofisticato, rispettoso dell’ambiente, ecc.

Non aver paura di modificare il concetto se non soddisfa tutti i tuoi criteri. Lavoraci finché non ti senti personalmente soddisfatto e felice. Ricevere feedback dagli altri è sempre bello vedere se sei sulla strada giusta. Allo stesso tempo, non dovresti accontentarti di qualcosa in cui non credi completamente.

La scelta del nome di avvio può essere un processo divertente ma potresti anche provare un certo grado di frustrazione durante la sessione di brainstorming. Rallenta, fai un respiro e lascia fluire la tua creatività. Va bene se non ti piacciono le idee originali che ti vengono in mente. Questi possono sempre essere modificati, messi a punto o eliminati del tutto per perseguire qualcosa di meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *